22/04/2020

Aboca - Live Magazine

Nasce il magazine online
del gruppo Aboca.

Un “think tank” per promuovere dibattiti, idee e opinioni per la salute dell’uomo e del pianeta.
Curato da Giovanna Zucconi, propone ogni venerdì una grande firma: tra i nomi già pubblicati Fritjof Capra, Hazel Henderson, Timothy Morton, Stefano Mancuso, Michele Serra e Nicola Lagioia.

Aboca Live Magazine

È online Aboca Live Magazine, un nuovo magazine web voluto e realizzato dalla healthcare company toscana per promuovere e approfondire idee, fatti, opinioni, notizie (e dubbi) sul grande tema del rapporto fra uomo e natura. Salute, bene comune, sostenibilità, agricoltura, nuovi modelli di impresa e di sviluppo, scienza, diritti, ma anche l’arte e la letteratura che esplorano il rapporto fra l’uomo l’ambiente e il pianeta. Aboca Live Magazine vuole essere un punto di riferimento per il dibattito sui temi che il gruppo Aboca porta avanti da oltre 40 anni.

“Non si tratta di un impegno nuovo – afferma Massimo Mercati, AD di Aboca, che sovrintende anche l’attività culturale dell’azienda –, ma di una modalità diversa di esprimere valori e idee che sono da sempre nel nostro DNA. Sono principi sanciti nel nostro statuto di Società Benefit e riconosciuti dalla certificazione B Corp. Il tema della salute, l’interconnessione dei sistemi viventi, l’affermazione di nuovi modelli economici, il problema del cibo e di come è prodotto, il rapporto tra decision-maker e scienza, il ripensamento del consumismo e del nostro rapporto con le risorse”.

Continua Mercati: “Riflettiamo su questi temi da decenni, non inseguiamo trend-topic né mode effimere: offriamo contributi per ampliare gli orizzonti del dibattito pubblico, convinti che una maggiore consapevolezza sia fondamentale per affrontare le prossime sfide scientifiche e culturali. Soprattutto adesso, in tempo di CoVid-19, in cui abbiamo la possibilità di costruire una nuova normalità, evitando di adottare paradigmi che si sono rivelati fallimentari”.

Il magazine web, curato dalla giornalista e scrittrice Giovanna Zucconi, propone ogni venerdì dei nuovi contenuti: articoli, interviste e testi inediti di grandi scienziati, filosofi e pensatori di livello internazionale. Alcuni nomi? Tra i contributi già disponibili online vi sono quelli di Amitav Gosh, Fritjof Capra, Hazel Henderson, Timothy Morton, Stefano Mancuso. Ma anche grandi firme del mondo editoriale, della cultura e del giornalismo, come Michele Serra, Nicola Lagioia, Lella Costa e Antonio Cianciullo.

E contrariamente alla vulgata che immagina il web come spazio in grado di ospitare solo contenuti sintetici e soft-news, Aboca Live Magazine si pone in controtendenza proponendo long-form di grande leggibilità, in cui i temi di volta in volta trattati stimolino la curiosità, un allargamento di visione e un invito al cambiamento:

“Il magazine è un’occasione importante per creare e rafforzare una comunità di pensiero, tanto che nel concepirlo lo abbiamo immaginato come “un festival virtuale” – spiega Giovanna Zucconi – Convinti che il vero sforzo culturale sia quello di dare valore ai contenuti, al di là della forma. Crediamo sia importante privilegiare la qualità più che la quantità, ci poniamo costantemente il problema dell’autorevolezza, ricerchiamo voci che siano in grado di pensare e comunicare in maniera nuova, perché nuovo sarà il mondo. Aperti al dubbio, alla critica, alla ricerca, alla capacità di immaginare nuove prospettive. Dando parola a persone che siano in grado di ripensare e aggiornare anche le ‘nostre’ categorie, se necessario.”

Tra gli articoli, il magazine propone periodicamente anche approfondimenti e contenuti speciali in continuità con l’attività culturale di Aboca, come interviste agli autori di Aboca Edizioni o focus su spettacoli e mostre prodotte dall’azienda. Tra i contributi da segnalare, anche la rubrica dedicata alla “Parola del giorno”, un dizionario tematico che partendo da un vocabolo segnala notizie, curiosità e spunti, ispirandosi agli articoli più interessanti della stampa internazionale. E oltre alle parole, i dati: la rubrica “Il numero” propone periodicamente statistiche e cifre sul mondo della sostenibilità ambientale, della salute dell’uomo e del pianeta.

Aboca. Per la salute di oggi e di domani.
Aboca è una healthcare company italiana che si occupa di cura della salute attraverso prodotti 100% naturali che rispettano l’organismo e l’ambiente. Nasce oltre 40 anni fa a Sansepolcro, in Toscana, con l’obiettivo di ricercare nella complessità della natura le soluzioni per la cura dell’uomo. Oggi conta più di 1.500 dipendenti ed è presente in 16 paesi. Grazie alla sua piattaforma di ricerca unica al mondo, che applica i criteri della Evidence Based Medicine alle sostanze naturali complesse, Aboca sviluppa dispositivi medici e integratori che rispondono ai problemi di salute con un approccio basato sulla Systems Medicine. I prodotti Aboca non contengono conservanti né eccipienti di sintesi: in tutta la filiera produttiva, dall’agricoltura biologica agli stabilimenti farmaceutici, sono escluse sostanze artificiali e non biodegradabili. La filiera si completa con una distribuzione diretta di tipo selettivo, con il network di farmacie Apoteca Natura e con una formazione continua a medici e farmacisti. Aboca ricerca con il proprio lavoro anche un beneficio per la comunità e per l’ambiente, operando in maniera responsabile, sostenibile e trasparente. Un impegno sancito formalmente nello statuto di Società Benefit e misurato secondo standard internazionali con la certificazione B Corp. L’impegno di Aboca per il bene comune si concretizza anche nell’organizzazione di eventi di divulgazione scientifica e culturale, nelle attività di Aboca Museum e con le pubblicazioni di Aboca Edizioni.